mercoledì 2 dicembre 2015

PAESAGGI ASTRATTI


Quando pensiamo a Mirò, pensiamo a personaggi fantastici e surreali che volano nei quadri, soli, stelle e lune che danzano tra i colori; non pensiamo di certo a paesaggi nel senso stretto del termine. Ma non è sempre quello che sembra…Quello che vi faccio vedere in questo post è un’opera appartenente all’inizio del percorso artistico di Mirò, quello in cui guarda all’arte moderna francese. 

Il villaggio, Prades -1917                                                         Il sentiero, Ciurana -1917















Sempre legato alla sua terra di origine, in particolar modo a Montroing dove trascorse la sua infanzia, Mirò dipinse i paesaggi collinari dei dintorni. Mise da parte la tavolozza dei toni naturali per sperimentare nuove teorie cromatiche, era un giovane pittore curioso e intraprendente che cercava un modo personale di esprimersi.
In questo periodo i quadri dell’artista risentono particolarmente dell’influenza dei fauves , un gruppo di pittori espressionisti legati in particolar modo al colore e alla sua espressività.
Il paesaggio viene trasformato in motivi astratti dove le linee rispecchiano, però, l’immagine del modello reale.

Dopo aver ascoltato questo racconto, i bambini hanno subito messo in moto la loro immaginazione e, come Mirò, ognuno col suo modo unico e personale, hanno realizzato questi originali disegni.

























Classe seconda - Scuola primaria "Risultive" Bertiolo UD

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...